22 gennaio 2016

FAMIGLIA E SCUOLA

FAMIGLIA

Laboratorio relazionale attivo rivolto alle famiglie di educazione all’affettività attraverso strumenti filmici per un’alfabetizzazione emotiva. Il percorso si propone di contattare i bisogni dei bambini e il loro mondo affettivo e al tempo stesso permettere all’adulto di ascoltare se stesso e ciò che può divenire risorsa o ostacolo nella relazione con i figli.

SCUOLA

Laboratorio relazionale attivo nelle scuole incentrato sulla dinamica tra senso di appartenenza e individualità. Attraverso esperienze pratiche guidate gli studenti lavoreranno al fine di prevenire il disagio e facilitare uno sviluppo integrato, flessibile e consapevole.

CRESCERE INSIEME

Genitori e figli davanti allo schermo: alfabeti emotivi e educazione all’affettività.
Laboratorio relazionale attivo, rivolto alle famiglie, di educazione all’affettività attraverso strumenti filmici per un’alfabetizzazione emotiva. Il percorso si propone di contattare i bisogni dei bambini e il loro mondo affettivo e, a tempo stesso, permettere all’adulto di ascoltare se stesso e ciò che può divenire risorsa o ostacolo nella relazione con i figli.
I capolavori dell’animazione di ieri e di oggi come occasione per far emergere i segni della vita interiore, per imparare a riconoscerli, per aiutare le relazioni.

Programma degli incontri:

– Sviluppare la capacità di ascolto attivo ed ascolto empatico
– Potenziare i fattori protettivi individuando le risorse individuali e relazionali
– Riconoscere le emozioni e comunicarle per imparare a gestirle all’interno della famiglia e nelle relazioni sociali
– Conoscere ed utilizzare strategie cooperative nella relazione genitori-figli nelle varie fasi del ciclo di vita.
– L’intelligenza etica e le scelte difficili

DISPERSIONE SCOLASTICA: PERSONE, SALUTE, SOCIETÀ

La dispersione scolastica è un fenomeno complesso determinato da una pluralità di cause interne ed esterne e può manifestarsi in diversi modi: mancati ingressi, abbandoni, evasioni dell’obbligo, frequenze irregolari, bocciature. Può inoltre emergere in aspetti più nascosti, quali malessere e disadattamento scolastico, o mancati progressi individuali derivanti da cause soggettive (disagio delle situazioni familiari che non forniscono motivazione e di scarso livello culturale) e cause oggettive (limiti ed insufficienze del sistema scolastico, assenza di un reale coinvolgimento delle famiglie, diffusione del lavoro minorile). Le conseguenze possono avere ricadute significative sulla salute dell’individuo e sulla sua collocazione nella società.
Chiedersi come l’immagine opera sulla mente degli studenti, ne modifica i comportamenti, favorisce azioni e relazioni dentro e attorno alla scuola, può rappresentare un’opportunità preziosa di lavoro. In particolare, può risultare strategico utilizzare le rappresentazioni cinematografiche e audiovisive come “ambiente” privilegiato in cui osservare e far osservare ai ragazzi le fasi salienti del proprio percorso di crescita, la costruzione e il consolidamento dell’identità individuale in rapporto all’identità di gruppo, i passaggi dell’esperienza legati alle transizioni, ai processi di decisione e scelta, ai cambiamenti e alle trasformazioni.

Programma degli incontri:

1) Il tema dell’identità
2) Il percorso di crescita
3) Transizioni e scelte consapevoli
4) Esempi di trasformazione
5) Modelli di racconto del sé digitale

Vai alla barra degli strumenti